e-Dossier: Fine della seconda guerra mondiale in Europa

The cease-fire is euphorically celebrated in the streets of Geneva. Swiss news journal «Schweizer Filmwochenschau» from May 11, 1945.

«Le campane delle chiese annunciano la fine delle operazioni belliche», disse il presidente della Confederazione Eduard von Steiger in apertura del suo discorso dell’8 maggio 1945: «Le indicibili sofferenze dei popoli colpiti dalla guerra si avviano alla fine». Pochi giorni dopo, in un quadro più confidenziale, il ministro degli esteri Max Petitpierre si mostrò meno ottimista di fronte a rappresentanti del parlamento e dei governi cantonali.

21. Gennaio 2015
Comunicato

Évaluation positive des DDS

En 2014, les Documents Diplomatiques Suisses (DDS) ont été évalués de manière détaillée par un organe externe. L'évaluation extrêmement positive confirme l'ampleur des développements de ces dernières années, atteste en particulier d'une «cadence élevée dans la production des volumes», d'une «qualité élevée» des produits des DDS, d'une «standardisation élevée», d'un «contrôle de qualité systématique», ainsi...

e-Dossier: Accordo sull’emigrazione con l’Italia

«Lavoratori stranieri» italiani durante la pausa pranzo in una baracca a Zurigo (FWS 6.10.1961)

«Abbiamo chiamato forza lavoro, arrivano uomini»: la famosa frase di Max Frisch risale al 1965. Già un anno prima, nel 1964, il consigliere federale Hans Schaffner rivolgeva parole simili a uno dei suoi alti funzionari. «Gli svizzeri si fanno delle enormi illusioni se credono che alla lunga possiamo ottenere dal nostro Stato vicino solo la popolazione attiva, inserita nel mondo del lavoro».

Pagine

Abbonamento a Front page feed