Edizione

Edizione di documenti

Tratti essenziali della politica estera svizzera

La collezione dei Documenti Diplomatici Svizzeri non mira a documentare l’insieme degli eventi esteri concernenti la Svizzera né a ricostruire l’intera evoluzione della politica estera elvetica; suo obiettivo è piuttosto illustrare i tratti essenziali di tale politica nelle sue diverse dimensioni, come pure le concezioni e i dati fondamentali delle relazioni internazionali. Si è preferito pubblicare, nell’ordine, testi che consentano di cogliere l’orientamento generale della politica estera svizzera, o che in un momento preciso abbiano potuto decidere tale orientamento; testi che mostrino il ruolo della Svizzera nella politica internazionale o ne chiariscano l’atteggiamento di fronte a un evento o problema particolare; rapporti o analisi di situazione che contengono informazioni originali o riflettano l’ottica del paese neutrale su avvenimenti importanti; infine istruzioni, avvisi, appunti e corrispondenze che siano indispensabili alla comprensione di singole questioni.

Dal 1848 al 1989

Una prima serie di 15 volumi, relativa al periodo 1848–1945, è stata pubblicata con il patrocinio della Società generale svizzera di storia tra il 1979 e il 1997. Ancor prima dell’uscita dell’ultimo volume si è deciso di proseguire nella ricerca e con la pubblicazione dei volumi relativi al periodo 1945–1961, detto anche «era Petitpierre» dal nome del Consigliere federale che diresse la diplomazia svizzera dal 1° febbraio 1945 al 30 giugno 1961. Sei volumi (vol. 16–21) sono già stati pubblicati.

Edizione stampata

Nell edizione stampata, i documenti sono pubblicati con un apparato critico. Oltre le note editoriali che rinviano a documenti importanti, temi connessi o testi ufficiali, i volumi contengono una tavola metodica, un organigramma degli uffici federali che si occupano di politica estera, come anche elenchi delle rappresentanze diplomatiche della Svizzera all’estero e degli altri paesi in Svizzera.

L'edizione cartacca e quella digitale sono una unità

L’edizione stampata e quella digitalizzata si completano. Con la selezione di un numero limitato di documenti, i volumi offrono essenzialmente una vista generale delle relazioni internazionali della Svizzera. Con una più ampia selezione di documenti, la banca dati elettronica permette di approfondire le conoscenze. Quasi tutti i documenti pubblicati o menzionati nelle note editoriali sono consultabili su Internet.

Provenienza dei documenti

La maggio parte dei documenti provengono dall’Archivio federale, ove sono conservati gli atti del Parlamento, del Governo e dei dipartimenti federali (ministeri).