Dodis

Open Science

Il centro di ricerca Documenti Diplomatici Svizzeri si è sempre impegnato per garantire un accesso libero alle fonti e, con la sua banca dati Dodis, online dal 1997, è stato uno dei pionieri delle Digital Humanities in Svizzera. Tale approccio, fedele ai principi dell’«open science», si riflette in tutti i prodotti di Dodis. 

Open Data
La banca dati Dodis permette l’accesso a documenti centrali sulla storia della politica estera svizzera e li arricchisce di metadati basati sulla ricerca. Il risultato è un corpus incomparabile e di alta qualità di fonti sulla storia delle relazioni internazionali dal 1848 in poi. Il contenuto della banca dati è liberamente accessibile a tutti in qualsiasi momento. 

Informazioni sui documenti e sulla loro origine sono inoltre disponibili come open data in vari formati su opendata.dodis.ch. Dodis collabora anche con la piattaforma Europeana su cui mette parte dei suoi dati a disposizione di un vasto pubblico. 

Dodis è dotato di un Data Management Plan (DMP) e tiene conto dei principi FAIR nella gestione dei dati e della Open Science Policy dell’Accademia svizzera di scienze umane e sociali. 

Open Access
I volumi dell’edizione stampata «Documenti Diplomatici Svizzeri» (DDS) sono online e possono essere scaricati dal sito web.
Nella collana dei 
Quaderni di Dodis (per raccolte e monografie) e nella rivista digitale Saggi di Dodis (per saggi più brevi) vengono pubblicati in modo semplice e allo stesso tempo innovativo e conforme ai principi dell’open access i risultati delle ricerche condotte sulle fonti liberamente disponibili in Dodis. Entrambe le pubblicazioni vengono sottoposte a un processo di valutazione doppio cieco (peer review) e sono disponibili sia in versione stampabile che nei più diffusi formati e-reader.

Open Source
Dodis si impegna a favore dell’utilizzo di software open source e partecipa allo sviluppo di progetti in tal senso.

Nelle Note legali sono riportate le informazioni di contatto, l’Informativa sulla privacy e le Condizioni d’uso.