8. Dicembre 2011
Rassegna stampa

Stalins Tochter in der Schweiz

Der Schweizaufenthalt der am 22. November 2011 verstorbenen Tochter Stalins im Jahr 1967 war für Bern ein aussenpolitischer Hochseilakt. DDS-Mitarbeiter Thomas Bürgisser hat für die Wochenzeitung WOZ einen Artikel verfasst, in dem er anhand von Dodis-Dokumenten die Geschichte Swetlana Allilujewas (dodis.ch/P40914) aus Sicht der schweizerischen Diplomatie nachzeichnet. 

29. Novembre 2011
Comunicato

La politica estera della Svizzera dal 1964 al 1966 - ecco il nuovo volume!

Dicembre 1966. Nel salone di rappresentanza della sua residenza a Mosca, l’ambasciatore di Svizzera, August R. Lindt, si intrattiene con il suo omologo nord coreano. «Oggi ho ricevuto l’ambasciatore Kim Ben Dik – scriverà in un rapporto a Berna – con aria meditativa, guardando attraverso il bicchiere di kirsch che gli ho offerto, ha detto: “Questa bevanda è pura e limpida come la politica svizzera”» (doc. 184, dodis.ch/31369)

 

«Attitudine ipocrita della Svizzera»

29. Novembre 2011
Comunicato

Ora con Dodis «risposte rapide»

La tecnologia QR-Code («Quick Response») conosce un successo crescente in tutto il mondo. Anche alle nostre latitudini essa è sempre più utilizzata, non solo nella logistica ma anche nei media e nella pubblicità. Ora anche i documenti Dodis dispongono di un tag QR-Code.

Tramite un normale smartphone dotato di telecamera è possibile, semplicemente inquadrando il codice su un documento, navigare direttamente alla pagina corrispondente nella banca dati Dodis, dove sono disponibili un gran numero di informazioni supplementari.

e-Dossier: La domanda d'associazione alla CEE in 1961

Poster: "Svizzero, sei anche tu  europeo"

L'evoluzione dei rapporti con l'Unione europea (UE) costituisce una questione centrale per la politica estera della Svizzera. Ma già all'inizio degli anni Sessanta la politica europea era al centro delle preoccupazioni del Consiglio federale. Il 15 dicembre 1961, il consigliere federale Friedrich Traugott Wahlen, rappresentante del Partito agrario (oggi UDC) e capo del Dipartimento politico federale (oggi DFAE), invia a nome del Consiglio federale una lettera formale al presidente del Consiglio dei ministri della Comunità economica europea (CEE), oggi Unione europea.

Pagine

Abbonamento a Front page feed