e-Dossier: Riconoscimento della Cina da parte della Svizzera, 1950

Immagine di Mao

La Svizzera fu tra i primi paesi occidentali a stabilire relazioni diplomatiche con il regime comunista. In effetti, il 17 gennaio 1950 l'allora presidente della Confederazione Max Petitpierre inviò un telegramma a Mao Tse-tung che notificava il riconoscimento ufficiale del nuovo Stato (dodis.ch/8016).

Questa decisione controversa si basava su considerazioni di carattere economico, legate alla salvaguardia degli interessi elvetici in Cina.

Telegramma a Mao Tse-tung

Sul tema del riconoscimento della Repubblica popolare cinese è possibile scaricare i seguenti documenti digitalizzati (pdf):

  • Un rapporto dell'Incaricato d'affari svizzero nella vecchia capitale cinese Nankin, redatto nell'estate del 1949 al momento in cui la lunga guerra civile è sul punto di terminare (dodis.ch/4200);

  • Il telegramma del presidente della Confederazione Max Petitpierre a Mao Tse-tung (dodis.ch/8016);

  • Un elenco degli interessi elvetici in Cina, redatto un anno dopo il riconoscimento (dodis.ch/8182).