1. Settembre 2014 – 75 anni fa lo scoppio della Seconda guerra mondiale

«Chi no sa tacere nuoce alla patria» - Slogan di propaganda del anno 1940

«Negli ultimi giorni la situazione politica internazionale si è talmente aggravata da farci sembrare necessario affidare all'Esercito la sicurezza dei confini del paese e la difesa della nostra neutralità», così recita la decisione sulla mobilitazione che il Consiglio federale ordinò la mattina del 1° settembre 1939 (DDS, vol. 13, doc. 142, dodis.ch/46899, originale in tedesco). Poche ore prima, con l'attacco sferrato dalla Germania alla Polonia, aveva preso avvio quella che entrerà nei libri di storia quale Seconda guerra mondiale.

Finora sul periodo dal 1939 al 1945 nella banca dati online Dodis si trovano ca. 600 documenti. Questi possono venir liberamente scaricati nel formato PDF. In occasione dell'inizio della guerra in Europa 75 anni fa, il gruppo di ricerca dei DDS ha ora pubblicato due dozzine di documenti sul periodo 1939/40 tratti dal volume 13 dei DDS, pubblicato sotto la guida di Jean-François Bergier nel 1991. I documenti del Consiglio federale, dell'Amministrazione e delle rappresentanze diplomatiche sono indicizzati e possono venir rintracciati attraverso ricerche per tema, per persone o per luoghi geografici. Questi documenti illuminano in una prospettiva di politica estera la situazione della Svizzera al momento dello scoppio della guerra.

Compilazione dei documenti: dodis.ch/C1372.